Corso Patentino Fitosanitari

€ 150,00

Per acquistare e impiegare prodotti fitosanitari (agrofarmaci o fitofarmaci) classificati come TOSSICI, MOLTO TOSSICI e NOCIVI, in attuazione del D.M 22/01/2014 e DGR della Regione Sicilia n.627/anno 2015, dal 26 novembre 2015 è necessaria un’apposita autorizzazione comunemente nota come “Patentino” (D.P.R. 290/01) che si ottiene frequentando un corso di formazione specifico della durata di 20 ore (con frequenza obbligatoria minima del 75%) e superando l’esame finale previsto.
La validità del certificato di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo dei prodotti fitosanitari è di 5 anni. Alla scadenza detti patentini potranno essere rinnovati frequentando un corso di aggiornamento di 12 ore. Per il rinnovo non è previsto alcun esame finale.

Scarica la locandina

Il percorso formativo per il rilascio del Patentino Fitosanitari prevede l’analisi e lo sviluppo dei seguenti contenuti:

  •  MODULO 1
    -      Normative che regolano il rilascio del patentino fitosanitario (soggetti abilitati al rilascio, durata).
    -      Principali parassiti delle piante (insetti, acari, nematodi, batteri, funghi, virus).
    -      Metodi di difesa (guidata, integrata, biologica).
    -      Presidi sanitari (antiparassitari, diserbanti, fumiganti coadiuvanti, regolatori di crescita).
    -      Meccanismi di azione dei presidi sanitari (citotropici, traslaminari, sistemici).
     
     
    MODULO 2
    -      Tossicità dei presidi sanitari (acuta, cronica).
    -      Classi tossicologiche (molto tossiche o tossico, nocivo).
    -      Definizione della dose letale (DL 50) e modalità di calcolo.
    -      Tempo di carenza o intervallo di sicurezza.
    -      Tempo di rientro.
    -      Esatta conoscenza dei fitofarmaci attraverso le loro etichette (nome commerciale, principio attivo, classe tossicologica, settore d'impiego, fitotossicità, tempo di carenza, ecc.).
     
     MODULO 3
    -      Tutela ambientale.
    -      Cenni decreto Ronchi.
    -      Corretto smaltimento rifiuti.
    -      Quaderno di campagna.
    -      Manutenzione attrezzature.
    -      Taratura delle attrezzature.
     
     
     
     MODULO 4
    -      Informazioni mediche.
    -      Vie d'intossicazione (ingestione, inalazione, contatto).
    -      Sintomi di intossicazione (perdita di conoscenza, nausea, vomito, diarrea, ecc.).
    -      Cenni di pronto soccorso, prevenzione (mezzi di protezione individuali) sicurezza degli operatori.


Il corso è rivolto a tutti gli utilizzatori professionali di prodotti fitosanitari, compresi gli operatori e i tecnici, gli imprenditori ed i lavoratori autonomi, sia nel settore agricolo sia in altri settori.

  • Corso Base (1° rilascio): 20 ore con esame finale
  • Corso Aggiornamento (rinnovo): 12 ore (non è previsto l’esame finale)

La durata minima dei corsi per il rilascio delle abilitazioni, è fissata in 20 ore per gli utilizzatori professionali agricoli ed extragricoli, in 25 ore per i distributori e i consulenti.

Per i corsi di aggiornamento, funzionali al rinnovo ogni 5 anni, è prevista una durata minima di 12 ore.

Attività didattica giornaliera massima di 5 ore. Con riferimento all’aggiornamento, la frequenza d’iniziative valide come crediti formativi non può dare luogo a una riduzione delle ore minime complessive stabilite.


La frequenza minima dei corsi, ai fini dell’ammissione alla verifica finale o per il rinnovo dei certificati, non deve essere inferiore al 75% del monte ore complessivo, come comprovato da specifico attestato di frequenza.

Prezzo in promozione fino al 31/12/2020, fuori dalla promozione il prezzo è Euro 150,00.

In fase di inserimento....

Esami

La valutazione delle conoscenze acquisite dei partecipanti ai corsi è operata tramite un esame, effettuato in lingua italiana, basato su somministrazione di test e/o un colloquio orale, secondo quanto stabilito dalla commissione esaminatrice, composta da esperti nelle materie trattate 5 nelle azioni formative.

Qualora non venga superata la verifica finale, può essere rilasciato un semplice attestato di frequenza riportante anche la data di conclusione del corso, utilizzabile solamente una volta per partecipare a un’ulteriore esame, entro 12 mesi dalla data di conclusione del corso medesimo.



Requisiti di accesso

Per  l’accesso  ai  corsi  di  formazione  per  utilizzatore  professionale,  così  come  definito dall’art.  3    del  D.  lgs  n.  150/12,  è  richiesta  la  maggiore  età,  mentre per  i  corsi  di  consulente  il possesso di diploma o laurea in discipline agrarie o forestali.

Per quanto riguarda l’accesso ai corsi per i distributori, i requisiti sono i seguenti: maggiore età,  diplomi  in  discipline  agrarie  o  lauree  in  discipline  agrarie,  forestali,  biologiche,  ambientali, chimiche, mediche e veterinarie (art.8 D. lgs. n. 150/12). Possono partecipare ai corsi di formazione per i distributori,  anche i soggetti provenienti da  regioni o province differenti da quelle che hanno organizzato i corsi medesimi.


Durata dei certificati

In generale, i certificati di abilitazione sono validi per cinque anni e, alla scadenza, vengono rinnovati, a richiesta del titolare, previa verifica della partecipazione a specifici corsi o iniziative di aggiornamento.  Qualora,  dopo  i  cinque  anni  di  validità,  l’interessato  non  abbia  ancora  assolto  agli obblighi  di  aggiornamento,  il  termine  utile  per  il rinnovo  è  determinato  in  12  mesi  dalla  scadenza del  certificato.  Oltre  tale  termine  il  titolare  ha l’obbligo  di  partecipare  al  corso  di  formazione  di base, previsto per ogni tipologia di abilitazione.